BIG – Bjarke Ingels Group

BIG – Bjarke Ingels Group è un gruppo, con sede a Copenhagen e New York, di architetti, progettisti, costruttori e pensatori che operano nei settori dell’architettura, urbanistica, interior design, progettazione del paesaggio, progettazione di prodotto, ricerca e sviluppo. Lo studio è attualmente impegnato in molti progetti in tutta Europa, Nord America, Asia e Medio Oriente. Tra le ultime opere, ancora in fase di sviluppo, si annoverano il Nuuk Stadium in Groenlandia, ricoperto da una grande volta; il sistema di trasporto superveloce su rotaia Hyperloop One a Dubai; il complesso polifunzionale 670 Mesquit a Los Angeles che ospiterà 250 appartamenti e 75mila mq di uffici; la torre dalla forma attorcigliata HFZ The Eleventh e il complesso residenziale a forma di tetraedro VIA 57 West, entrambi a West Side Manhattan. Nel febbraio 2017, BIG ha vinto il concorso per la nuova sede del Gruppo Sanpellegrino a San Pellegrino Terme (Bergamo). Partner nello studio di New York sono Kai-Uwe Bergmann e Thomas Christoffersen.

 

Quick Brown Fox Jumps Over the Lazy Dog 
Progetto BIG Bjarke Ingels Group – Realizzato da Artemide – Università Statale di Milano – Loggiato Est

Il titolo dell’installazione è un pangramma, una frase di senso compiuto nella quale vengono usate tutte le lettere dell’alfabeto. È il mezzo per i danesi BIG Bjarke Ingels Group per intervenire in modo leggero e poco invasivo nel Loggiato Est, trasformandone in modo significativo la percezione. La frase, estrapolata dal suo contesto e inserita nell’architettura storica, assume un tono surreale e risulta di forte impatto. Il pangramma appare come una presenza di luce nello spazio, la cui leggerezza si giustappone alla fisicità e materialità dell’edificio storico. Nell’installazione viene utilizzato Alphabet of Light, il sistema di luci disegnato da BIG per Artemide. È un linguaggio di luce che, con due soli elementi, permette di creare tutte le lettere dell’alfabeto di un nuovo font di scrittura. Per il progetto BIG si è ispirato a due riferimenti danesi: la cosiddetta creatività sistematica del Lego, che combina logica e fantasia, e la teoria additiva dell’architetto Jørn Utzon che da pochi elementi formali ha costruito una grande diversità di opere.

 

Carlotta de Bevilacqua, Vice President e Ceo Artemide Group
Imprenditore, architetto, designer, insegnante, Carlotta de Bevilacqua è tra i principali rappresentanti del design e della moderna visione d’impresa. Con una laurea in Architettura ottenuta nel 1983 presso il Politecnico di Milano, è vicepresidente del Gruppo Artemide. Svolge da anni una ricerca approfondita nel campo della luce. Ha progettato prodotti per Artemide e Danese, brevettati e premiati. Nel settore dell’illuminazione ha introdotto prospettive tecnologiche innovative e scenari come la IoT, esplorando le nuove frontiere della ricerca sulla fotonica. Attivista vegetariana e animalista convinta, la sua forma mentis è caratterizzata da un mix di umanesimo e scienza, per un’impresa sociale e innovativa 4.0.